Usura negli interessi di mora: la maggiorazione del 2,1% va in “pensione”


#1

In data 21.12.2017, il MEF ha pubblicato il nuovo c.d. “decreto tassi” nel quale si riportano, con riferimento alla rilevazione usuraria degli interessi di mora, importanti novità. In particolare, all’ art. 3 co. 5, si legge che “...Secondo l’ultima rilevazione statistica condotta dalla Banca d’Italia d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, i tassi di mora pattuiti presentano, rispetto ai tassi percentuali corrispettivi, una maggiorazione pari a 1,9 punti percentuali per i mutui ipotecari di durata ultra quinquennale, a 4,1 punti percentuali per le operazioni di leasing e a 3,1 punti percentuali per il complesso degli altri prestiti...”.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Usura-negli-interessi-di-mora-maggiorazione