Tiket restaurant


#1

Ho letto con interesse vari articoli in merito agli aggiornamenti sui ticket restaurant sempre più’ utilizzati dalla aziende in sostituzione del servizio mensa.
Premesso che comprendo e sono convinto che, stando alle leggi attuali, ci sia una convenienza per tutte le parti coinvolte all’ utilizzo di questo mezzo, cosa che e’ comprovata dalla dilagante diffusione di questi strumenti.

Temo tuttavia che nella realtà questa convenienza sia, per gli utenti solo molto apparente e di fatto che sia stata forzatamente creata, non voglio dire appositamente ( ma lo penso ) per favorire
questo strumento ( o meglio chi per favorire chi lo gestisce )

No conosco i bilanci di chi gestisce questi mezzi ma ritengo che se operano in questo settore abbiano il loro vantaggio quindi certamente partirei con l’ assumere che chi gestisce "o Business " certamente ci guadagna ( e in questo caso senza dare alcun valore aggiunto alla filiera ) quindi, necessariamente questo “guadagno” deve essere pagato da qualcuno….

Io penso che in prima battuta gli esercenti siano le prime “vittime” in quanto per affermazione di molti di essi gli incassi si dilatano nei tempi e i pagamento non sono esattamente uguali al 100% del valore del ticket quindi, ovvio gli esercizi che accettano i ticket devono aumentare i prezzi con la conseguenza che tutti i clienti, che abbiano il ticket o no pagano il costo di questo servizio.

I dipendenti che li ricevono hanno in mano un “titolo” meno flessibile del denaro, non ricevono nessun tipo di servizio/beneficio dal gestore del ticket e sono obbligati a rivolgersi agli esercizi che li accettano e quindi a dover orientare la propria scelta anche sulla base di altri concetti e no solo la qualità’, comodità’ o convenienza del prezzo.

Lato aziende : I ticket devono essere acquistati in anticipo e per quello che so l’ azienda paga al 100% il valore del ticket quindi, se come avveniva in passato l’ indennità’ di mensa veniva liquidata mensilmente con la busta paga ora questa uscita di cassa viene/deve essere anticipata…

Sinceramente non capisco le ragioni del legislatore che ha introdotto questo differente trattamento fiscale per i ticket rispetto al considerare alla stessa tregua un importo in denaro pagato in busta con la stessa ragione….le vecchie 10.000 lire che venivano riconosciute un tempo, oltretutto ora chi i ticket possono essere spesi quasi ovunque non capisco davvero la differenza di questo forzoso passaggio.

Mi stupisco pero’ che mai nessuno abbia evidenziato critiche su questo aspetto, e quindi penso che qualche cosa mi sia sfuggito…… chi puoi’ aiutarmi a capire ?

Le mie osservazioni sono corrette ?

Perché’ i giornalisti non affrontate questo aspetto ?

Cordiali saluti

Avataneo Luca


#2

Concordo, è un’area che certamente ha risentito di un importante lavoro di lobby nel nostro Paese.

Gestire i ticket restaurant lato azienda è dispendioso e cervellotico, lo stesso per gli esercenti. I dipendenti poi tendono a non considerarli “soldi veri”… un vero e proprio disastro.

So però di consulenti del lavoro che applicano ancora 5,29€ in busta paga come indennità di mensa. Questi consulenti sono fuori legge?