Scuola, insegnanti: per la Cassazione insultare uno studente non è più reato


#1

Secondo l’ultima sentenza della Cassazione insultare uno studente con parole come “deficiente” o “stupido” non è più un reato penale. La notizia, infatti, è quella di una maestra che aveva usato queste parole nei confronti di un suo alunno e che di questo aveva dovuto dar conto in tribunale.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Scuola-insegnanti-Cassazione-insultare-studenti-reato-insegnanti