Rublo russo: -150% in tre anni sul dollaro. Ma la crisi non è finita


#1

Appare sempre più inarrestabile la corsa al ribasso del rublo russo, sul quale pesa come un macigno il crollo dei prezzi del petrolio sui mercati internazionali. Il mini-greggio, che ha visto la quotazione scendere fin sotto 27$ al barile ai minimi da 13 anni, sta favorendo il sell-off della moneta russa, che negli ultimi tre anni ha sperimentato una flessione superiore al 150% nei confronti del dollaro americano. Il tasso di cambio Dollaro/Rublo si è spinto quasi fino a 86, arrivando a guadagnare quasi il 10% nel corso di questa settimana. E’ boom anche per il cross Euro/Rublo, salito sui massimi più alti da fine 2014 a quota 93. Ormai i precedenti top assoluti di 100,3 sono nel mirino e potrebbero essere raggiunti nel giro di pochi giorni.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Rublo-russo-150-in-tre-anni-sul