Rivalsa INPS: ecco cos'è e come funziona


#1

Rivalsa INPS, cos’è e come funziona?

I professionisti e i lavoratori autonomi non iscritti a casse di previdenza di categoria possono addebitare in fattura la rivalsa INPS al proprio committente.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/rivalsa-inps-cos-e-come-funziona

#2

Non mi è chiaro se poi questa rivalsa INPS va a concorrere al fatturato e il conseguente imponibile su cui si calcolano contributi e imposte. Contributi e imposte si calcolano sul totale fattura prima o dopo la rivalsa INPS? Grazie


#3

La rivalsa INPS è considerata a fini fiscali e contributivi come parte del compenso e quindi concorre pienamente al calcolo del reddito da lavoro imponibile ai fini Irpef.

In sostanza, per gli iscritti alla Gestione Separata Inps contributi e imposte si calcolano sul totale del compenso comprensivo di rivalsa Inps del 4% (in sintesi, a fronte di un guadagno di 10.000 euro più 4% di rivalsa (400 euro) il reddito imponibile sarà pari a 10.400 euro).

Il professionista iscritto alla Gestione Separata Inps ha la facoltà (e non obbligo) di addebitare al cliente la rivalsa del 4% ma resta esclusivamente a suo carico il versamento dei contributi previdenziali.