Pensioni precoci, ultime novità: possibile Quota 41 e 10 mesi?


#1

L’incontro tra sindacati e Governo in programma per oggi per definire gli ultimi dettagli della riforma delle pensioni è slittato, ma si continua a parlare di pensioni dei precoci. I lavoratori precoci attendevano infatti da mesi questo incontro per conoscere quali sono le misure che il Governo adotterà per loro. Ricordiamo infatti che i lavoratori precoci sono quella categoria di lavoratori che hanno iniziato a lavorare in giovane età e che, pur avendo accumulato diversi anni di contributi versati, non possono andare in pensione a causa dell’innalzamento dell’età pensionabile disposta dalla Legge Fornero. La soluzione ideale per i precoci sarebbe l’approvazione della Quota 41, la proposta avanzata dal presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano. La Quota 41 consentirebbe a chi ha raggiunto i 41 anni di contributi versati di andare in pensione senza penalizzazioni e indipendentemente dall’età anagrafica. L’ipotesi Quota 41 sembra tuttavia sfumata, a causa delle difficoltà a trovare un’adeguata copertura economica. Secondo le ultime indiscrezioni, però, il Governo starebbe valutando di cercare una soluzione di compromesso tra le posizioni dei precoci e quelle dell’esecutivo stesso.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Pensioni-precoci-ultime-novita-40009