Pensioni precoci, ultime novità: Damiano spinge per la Quota 41, il Governo prende tempo


#1

Il Governo sta valutando l’approvazione della Quota 41, ma deve valutare se sia una soluzione sostenibile per le casse dello Stato. Sono queste le ultime novità sulle pensioni dei lavoratori precoci che vedono questi ultimi ancora impegnati nella battaglia per l’approvazione della Quota 41. La quota 41, infatti, è la proposta di legge avanzata dal presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano che consentirebbe ai lavoratori precoci di andare in pensione al raggiungimento dei 41 anni di contributi versati senza penalizzazioni e indipendentemente dall’età anagrafica. Ricordiamo infatti che i lavoratori precoci sono quei lavoratori che hanno iniziato a lavorare in giovane età e che sono stati penalizzati dalla Legge Fornero: pur avendo molti anni di contributi versati alle spalle, infatti, hanno visto slittare la data di pensionamento a causa dell’innalzamento dei requisiti anagrafici per andare in pensione. Ancora una volta a schierarsi a favore della Quota 41 è stato Cesare Damiano che ha sottolineato la necessità che il Governo prenda il prima possibile una decisione.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Pensioni-precoci-ultime-novita-38217