Pensioni precoci, ultime novità: Damiano insiste, occorrono soluzioni eque. Settimana decisiva?


#1

Nonostante la settimana scorsa Governo e sindacati abbiano trovato l’accordo sulla riforma delle pensioni e sugli interventi da adottare nei prossimi tre anni, al centro del dibattito resta ancora la questione dei precoci. I lavoratori precoci, infatti, sono rimasti delusi dal verbale firmato dalle parti sociali e dall’esecutivo che riserverebbe la Quota 41, ossia la possibilità di andare in pensione anticipata al raggiungimento dei 41 anni di contributi senza penalizzazioni e indipendentemente dall’età anagrafica, solo ai lavoratori precoci che vivono situazioni di difficoltà. Sull’argomento è tornato ad esprimersi anche Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera, che da mesi è schierato in prima linea a favore dei precoci e della Quota 41, proposta ideata proprio dall’ex Ministro del Lavoro. Secondo Damiano, infatti, la necessità è quella di trovare soluzioni eque nel più breve tempo possibile. L’occasione potrebbe essere la tanto annunciata riunione del tavolo tecnico durante la quale verranno definiti quali siano i lavori gravosi, delimitando in maniera più nitida la platea di precoci che potrà godere della Quota 41. La partita sulla Quota 41 è ancora aperta? Potrà essere decisiva questa settimana?


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Pensioni-precoci-ultime-novita-40391