Paesi in via di sviluppo: crisi del debito?


#1

Dopo la crisi dei mutui subprime del 2007, il tasso di crescita globale è stata trainato principalmente dai paesi emergenti, in contrapposizione con i paesi ricchi che frenavano la crescita, in USA con il problemi relativi al debito privato derivato dal settore immobiliare e in Europa con la crisi debito pubblico dei Paesi Membri. Ma il vento è cambiato e nel 2015 le economie dei paesi in via di sviluppo hanno subito una pesante fuga di capitali, e il rialzo dei tassi della Fed non può che aggravare questa tendenza. Il rallentamento dell’economia cinese e il correlato crollo del mercato delle materie prime hanno assestato, poi, un altro duro colpo. Il Brasile, la Russia, la Turchia e il Sudafrica sono i paesi più esposti, come confermano anche le perfomance dello scorso anno delle valute di questi paesi rispetto al dollaro. E a completare il quadro, incombe su molte economie emergenti una crisi del debito.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Paesi-in-via-di-sviluppo-crisi-del