Ocse: i pensionati italiani i più avvantaggiati al mondo, il conto lo pagheranno i giovani


#1

Novità pensioni: è un’Italia a due facce quella dipinta dall’Ocse in materia previdenziale. Mentre continua la road map della legge di Bilancio in Parlamento, dove al suo interno è inglobata la riforma, l’ultimo rapporto della prestigiosa organizzazione internazionale mette in luce diverse contraddizioni presenti nel nostro paese.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Ocse-pensionati-italiani-avvantaggiati-mondo-pagheranno-giovani

#2

Perché i dati siano davvero allineati con il resto della maggior parte degli stati d’Europa, l’assistenzialismo dovrebbe essere separato dal sistema pensionistico.
Le pensioni al minimo il più delle volte sono quelle di chi non ha versato nella sua vita per svariati motivi (alcuni in buona fede altri meno).
Nel resto d’Europa queste pensioni sono pagate dalla tassazione ordinaria che cura l’assistenzialismo e non dal sistema pensionistico e per questo non sono conteggiate nelle pensioni.
Va inoltre rilevato che le casse previdenziali di alcune categorie che nel passato hanno versato poco (quali ad esempio gli agricoltori fino a svariati anni fa) sono state reintegrate dalle casse dell’industria impoverendo la riserva.