Modello unico PF 2016: i termini di versamento delle imposte


#1

I redditi prodotti dalle persone fisiche nell’anno fiscale 2015, possono essere dichiarati sia con il modello 730/2016, sia con il modello unico PF 2016. Generalizzando è possibile affermare che, oltre ad altri specifici casi, sono obbligati alla presentazione del modello unico PF 2016 i soggetti titolari di partita IVA che hanno prodotto nell’anno 2015 redditi d’impresa o di lavoro autonomo. Il modello unico PF 2016 è caratterizzato dal fatto che l’eventuale imposta a debito dovrà essere versata mediante modello F24 e non trattenuta direttamente in busta paga dal sostituto d’imposta come nel caso del modello 730/2016; stessa cosa dicasi per un eventuale credito d’imposta, questo infatti, potrà essere solo oggetto di rimborso da parte dell’Agenzia delle Entrate attraverso apposita istanza, altrimenti tale credito potrà essere compensato successivamente con altre imposte. Per il Modello Unico PF 2016 tutti i versamenti a saldo che risultano dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto, devono essere eseguiti entro il 16 giugno 2016 ovvero entro il 16 luglio 2016 con maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Tuttavia, gli ordini professionali e le associazioni di categorie hanno ufficialmente chiesto la proroga dei versamenti da dichiarazione dei redditi modello Unico 2016 al fine di affrontare meglio le molteplici scadenze fiscali di periodo.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/scadenze-versamento-dichiarazione-dei-redditi-2016