L'Italia non abbandona il contante: pagamenti cashless non decollano


#1

Gli italiani preferiscono il contante. Nonostante nel nostro Paese si registrino lievi miglioramenti sull’utilizzo di altre forme di pagamento, il cash resta la modalità preferita per le transazioni.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/L-Italia-non-abbandona-il-contante

#2

La monetica, questa sconosciuta. L’Italiano non è solo mentalmente pigro, ma continua e continuerà ad usare il contante perché è il Sistema Italia che non consente, anzi ostacola, il cambiamento nelle sue forme più interessante (l’aumento dei volumi e degli utilizzatori ). Stamane al supermercato ho visto pagare la spesa con un biglietto da € 500 !!! e dentro di me mi son chiesto chi fosse quella persona e come ha avuto quel denaro. Ma la risposta che mi sono dato è stata tutt’altro che confortante…


#3

Esatto. Oggi in tanti sottovalutano questo aspetto che invece sta molto a cuore del sistema bancario e delle imprese della GDO. Trasportare banconote costa, e a volte il costo è di gran lunga superiore al vantaggio economico che le imprese ne traggono. Si dovrebbero attivare forme di pubblicità-progresso, dove spiegare ai cittadini che se non usassero i contanti, molte aziende potrebbero ristornare a loro una parte dei minori costi sotto forma si sconti su beni e servizi. Ad esempio.


#4

ma stiamo scherzando? L’abolizione del contante è l’anticamera dell’inferno. Significherebbe povertà assoluta per milioni di persone.


#5

Non credo.

Il mondo va avanti dobbiamo stare al passo con i tempi. Siamo noi a decidere il futuro del paese e scegliere quali tipi di paesi esteri frequentare, commercialmente e politicamente.
Moriremo solo se ci chiudiamo nel nostro arretramento culturale e sociale, non avendo più le risorse necessarie per alimentare una società squilibrata. Penso che in Italia non ci sia povertà, ma solo ricchezza male distribuita e tassazioni sproporzionate. Sta a noi voler migliorare.