La Cina promette uno yuan più stabile, ma non sarà facile evitare nuove svalutazioni


#1

La People’s Bank of China (PBoC) è convinta che lo yuan cinese resterà stabile in futuro e non sarà soggetto a pesanti svalutazioni, come paventato da numerosi guru dei mercati finanziari. A dirlo è stato il governatore dell’istituto di Pechino, Zhou Xiaochuan, che ha tenuto la conferenza stampa di apertura del G-20 dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali. Zhou ritiene che la Cina riuscirà a crescere anche quest’anno a ritmi comunque sostenuti, sebbene siano i più bassi degli ultimi 25 anni. Il range di crescita individuato dal banchiere centrale cinese è compreso tra il 6,5% e il 7%, mentre il Fondo Monetario Internazionale si è detto meno ottimista.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/La-Cina-promette-uno-yuan-piu