Banche italiane: mercati calmi ma tante sfide all'orizzonte, chi vince e chi perde


#1

Una settimana di Borsa è già passata dall’esito delle elezioni politiche italiane dello scorso 4 marzo. Salvo una prima sbandata iniziale che ha caratterizzato le prime ore di apertura dei mercati il 5 marzo, i mercati finora hanno mostrato una certa resilienza con l’indice FTSE Mib che dalla chiusura delle contrattazioni del 2 marzo a quelle di ieri ha visto le proprie quotazioni mettere a segno una progressione prossima ai 4-5 punti percentuali.


Questo è un argomento collegato all'originale su: https://www.money.it/Banche-italia-npl-stresstest-mercati-m5s-lega-governo

#2

Non vedo nella classe politica tradizionale una reale volontà di riformare la giustizia civile al fine di “colpire” top manager bancari incapaci o ricattabili, quindi riformare gli istituti per il controllo delle attività creditizie. Bisogna aspettare che l’aria nuova entri davvero negli ambienti parlamentari.


#3

Si speriamo non ci mettano 15 anni a fare sta riforma della giustizia